Scopri il mondo di Granulati Zandobbio
logo Granulati zandobbio
IT | EN | DE | FR


MENZIONATI


Bargone Federico
Bartolucci Francesco
Auletta Enrico
Pelizzi Gianluca

(Foligno, Perugia – Italia)

 

 

Menzione speciale al progetto per aver interpretato la trasformazione della materia come principio generatore della forma. L’edificio appare estratto da un masso scolpito al di sotto del quale, lo spazio aperto ipogeo e fluido, definisce la piazza dove la presenza sovrastante del corpo edilizio sembra generare uno scenario metafisico accentuato dalla staticità dell’elemento materico e dalla fluidità delle lame d’acqua, riconfermando la forza simbolica della proposta.


Benelli Andrea
Moschetti Vincenzo
Lucia Davide
Razzolini Giacomo
Palermo Luisa
Monaci Elisa

(Prato – Italia)

 


 

 

Menzione speciale al progetto per la semplicità del gesto architettonico che, attraverso la contrapposizione di due materiali per basamento e coronamento, crea una sequenza spaziale ben articolata trovando compimento nella hall centrale attorno alla quale si sviluppa il programma.


Salvetti Eugenio
Scollo Luca

(Firenze – Italia)

 

 

Menzione speciale al progetto per aver interpretato il tema della riconoscibilità con un segno architettonico incisivo che rimanda all’elemento materico del brand, attraverso una soluzione progettuale di alto impatto emotivo.


Morabito Valerio Alberto
Gallina Debora
Condurso Stefania
Milardi Martino
Gabellini Antonio
Nucera Maria Teresa

(Reggio Calabria – Italia)

 


 

 

Menzione speciale al progetto per la qualità paesaggistica capace di coniugare natura e architettura nell’ambito di una proposta integrata volta anche alla mitigazione dell’area industriale sotto il profilo ambientale.


Testa Jacopo
Ceccon Paolo
De Grandi Chiara

(Torino – Italia)

 

 

Menzione speciale al progetto per aver declinato il tema evocando un’ opera di land art dalle forme archetipiche che, attraverso un’ esperienza immersiva tra natura ed artificio, riconducono ai valori storici del brand.