Scopri il mondo di Granulati Zandobbio
logo Granulati zandobbio
IT | EN | DE | FR

storia 2 copiastoria 16storia Granulati zandobbiostoria 3storia Granulati zandobbio

Storia

80 ANNI DI ESPERIENZA NELLA PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI CIOTTOLI E GRANULATI

Quattro generazioni di imprenditori si impegnano nell’azienda dal 1929 con attività di cava,
nel comune di Zandobbio, in provincia di Bergamo.
La produzione e lo stoccaggio si sviluppano in 5 siti distinti su un’area complessiva di oltre 200.000 metri quadrati.
1929

Gino Sottocornola, il bisnonno degli attuali titolari, Direttore del cementificio Alta Val Brembana  in seguito alla chiusura dello stabilimento si mette in proprio e nel 1929 apre un deposito di inerti in centro a Bergamo, in via Borgo Palazzo, e inizia una attività di produzione e distribuzione di inerti destinati a cementasti locali.

 

1934

L’attività viene trasferita nel comune di Zandobbio in prossimità del centro storico del paese (località Mulino). Viene aperta in questa località la prima cava di Zandobbio destinata alla produzione di Granulato del Marmo di Zandobbio.

 

1950

L’attività si trasferisce dal centro del paese nella frazione Selva di Zandobbio (località S.Anna), dove è attualmente ancora attiva l’attività estrattiva.

 

1955-1960

Apertura di altri due cantieri di produzione nel comune di Zandobbio (località Carecchio e località Madonne della Neve), destinati alla macinazione di marmi colorati per la produzione di Mattonelle in cemento.

 

1970-1980

Acquisizione di altre tre piccole cave in prossimità di quella già esistente in località S. Anna. Si viene così a creare una grande ed unica cava, utilizzata ancora oggi.

 

1972

Viene installato il primo impianto moderno di macinazione, per soddisfare la crescente richiesta del settore industriale del vetro, intonaci e collanti.

 

1980

Granulati Zandobbio srl subentra alla originaria e storica azienda di famiglia, Sottocornola G. snc

 

1985

Vengono smantellati tutti i vecchi impianti per crearne uno unico tecnologicamente all’avanguardia: il nuovo impianto verrà posizionato nella parte bassa della cava, zona strategica per impatto visivo ed acustico.

 

1990-1995

Vengono modernizzati gli impianti per la produzione di granulati di marmo e creato il primo impianto di produzione dei ciottoli.

2000

Si rinnova l’impianto di produzione dei ciottoli, le cui caratteristiche lo rendono tutt’ora all’avanguardia e unico a livello europeo.

 

2003-2006 

Si ampliano, nel comune di Zandobbio, i depositi destinati allo stoccaggio delle materie primi e dei prodotti finiti, passando da una superficie di stoccaggio  20.000 a 50.000 mq.

 

2006

Dal 1° gennaio Granulati Zandobbio srl diventa una Società per Azioni.

 

2008

Acquisizione del piazzale di Marmi Mecca (che è stata negli anni 1960 la più importante azienda a livello mondiale nella produzione di granulati di marmo) : 50.000 mq in zona strategica sull’autostrada A4 Milano-Venezia.

 

2012

Nasce STONE CITY, un parco espositivo permanente di 3000 mq che raccoglie le migliori ambientazioni realizzate con i prodotti in pietra naturale di Granulati Zandobbio. Un’area unica nel suo genere a livello mondiale.

 

2013-2014

Realizzazione dell’impianto di produzione dei Ciottoli di 3° generazione, completamente automatizzato e sviluppato con caratteristiche sostenibili nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori.

 

2015

STONE CITY si rileva un grande strumento di marketing e comunicazione e diventa una struttura polifunzionale di 5000 mq, ora in grado di dare un servizio sempre più efficiente ai suoi clienti e visitatori ospitando ogni tipologia di evento. Nasce L’ALTRA PIETRA il brand a marchio registrato di pavimentazioni in gres porcellanato spessorato per esterno con l’offerta più ampia sul mercato di questa categoria.

 

2016

Si acquisisce la rimanente porzione del piazzale della ex Marmi Mecca. Il sito di Bolgare, ora di 120.000 mq, è destinato a divenire il cuore logistico dell’azienda. STONE CITY diventa secondo sponsor di maglia dell’Atalanta Bergamasca Calcio.


L’azienda è certificata:

ISO 9001:2015
(qualità)

ISO 14001:2015
(sostenibilità ambientale)

Confindustria Marmomacchine